LA PIZZA PARIGINA – IL TAGLIERE DELLA CAMPANIA

Pizza parigina servita su tagliere in legno di faggio regione Campania
LA PIZZA PARIGINA servita sul Tagliere della Campania Elga Design

 

La pizza parigina è una pizza rustica tipica della tradizione napoletana. Nonostante il nome, questa pizza rustica c’entra ben poco con la città di Parigi anche se la leggenda narra che siano stati proprio dei cuochi francesi che lavoravano alla corte dei Borboni ad inventarla. In realtà il nome deriva dal dialetto napoletano e sta ad indicare che questa pizza rustica era stata realizzata “pa’ regin”, ossia “per la regina”.

La pizza parigina è costituita da due impasti diversi: una base di impasto per pizza e una copertura con un impasto di pasta sfoglia, separati da uno strato di pomodoro, prosciutto cotto e provola! Come si fa a non avere fame al solo pensiero? Per questo oggi ho deciso di prepararla per cena, è da tanto che volevo farla e ho chiesto ad un amico napoletano di darmi qualche suggerimento. Se non la conoscete vi consiglio di provarla seguendo la mia ricetta.

 

Ingredienti per una teglia rettangolare 30×40 cm:

Per la base

  • 400 g di farina per pizza
  •  250 ml di acqua
  •  10 g di lievito di birra fresco
  •  20 ml di olio extra vergine di oliva
  •  8 g di sale fino

Per il ripieno e la finitura

  • 300 g di pomodori pelati
  • 200 g di prosciutto cotto
  • 250 di provola
  • 1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
  • 1 tuorlo

Procedimento

Per la preparazione della pizza parigina iniziate dall’impasto per pizza: versate in planetaria la farina, il lievito di birra fresco ed iniziate ad impastare con l’acqua. Man mano che l’impasto si forma e comincia ad essere più liscio, inserite l’olio extravergine di oliva a filo ed infine il sale.

Mettete l’impasto a lievitare in una ciotola fino al raddoppio.

Quando l’impasto è raddoppiato, ungete la teglia con abbondante olio di oliva. Capovolgete l’impasto lievitato direttamente all’interno della teglia e stendetelo con le mani. Se necessario alternate un periodo di riposo di circa 10 minuti, in questo modo la stesura sarà più agevole.

Fate lievitare di nuovo in teglia per circa 30 minuti.

Farcite con i pomodori pelati schiacciati avendo cura di lasciare libero 1 cm dal bordo, il prosciutto cotto a coprire tutto il pomodoro e la provola a fettine sottili. Ricoprite con il rotolo di pasta sfoglia (se necessario potete stendere con il matterello il rotolo per allargarlo leggermente in modo che copra tutta la superficie della teglia).

Chiudete bene i bordi tutto intorno per evitare che durante la cottura della pizza parigina la farcitura esca, spennellate con un tuorlo d’uovo e bucherellate la pasta sfoglia con una forchetta.

Cuocete a 180°C in forno statico preriscaldato per circa 35-40 minuti fino a doratura. Potete iniziare la cottura nella parte bassa del forno per la prima parte (in modo da cuocere bene la base di pasta per pizza) e poi terminare nella parte centrale per una cottura più uniforme.

 

Come servire la pizza parigina

La pizza parigina è buonissima tiepida ma anche fredda. Per un goloso aperitivo tra amici tagliate la pizza parigina a quadrati e servitela sul tagliere in legno di faggio “Il Campano” portando in tavola una delle tradizioni culinarie di questa meravigliosa regione.

 

Pizza parigina servita su tagliere in legno di faggio regione Campania

Pizza parigina servita su tagliere in legno di faggio regione Campania

Per avere tutte le info sul nostro Tagliere in legno di faggio “Il Campano” clicca qui.

TAGLIERE IN LEGNO DI FAGGIO REGIONE CAMPANIA

Per scoprire le mie altre ricette servite sul Tagliere in legno di faggio “Il Campano” cliccate ai seguenti link

Torta caprese al limone clicca qui